martedì 25 ottobre 2011

Alighiero Boetti - Sofia al Reina Sofia



Purtroppo non l'ho scattata con la mia Nikon

domenica 11 settembre 2011

giovedì 11 agosto 2011

Nascondino con la zia

Anastasia fa i suoi primi passetti e gioca a nascondino con la zia Marta!

video

lunedì 20 giugno 2011

El Tesoro del Agua







Le mie foto al giardino botanico ed il video della fotografa ufficiale dove appare anche Sofia

giovedì 2 giugno 2011

lunedì 16 maggio 2011

mercoledì 11 maggio 2011

venerdì 29 aprile 2011

lunedì 18 aprile 2011

domenica 3 aprile 2011

Passatempi madrileñi




Guardare dalle nuove finestre il cielo azzurro di Madrid!!!!

giovedì 31 marzo 2011

Giocare per terra



Nel giorno del suo ottavo complimese.....con tanto di bernoccolo sulla fronte :-(

lunedì 28 marzo 2011

La mia collezione di Pedro Garcia

Le mie scarpe collezionate negli anni:




lunedì 21 marzo 2011

sabato 19 marzo 2011

Orchidee


Mia nonna ha decisamente il pollice verde, tra i suoi prodigi annovera la coltivazione di orchidee.
Vedere i fiori spuntare riempe la mia nonna di gioia, e anch'io rimango affascinata.
Nel viaggio in estremo oriente ricordo le orchidee fiorite appese ai fili, con le loro radici fluttuanti nel vuoto.

venerdì 18 marzo 2011

Macchinine e righine


Eccomi al mio terzo Mei Tai realizzato (Il primo e il secondo). Questa volta il pratico porta-bebè andrà da mia sorella a Santo Domingo, dove ora si trova ad operare in una missione. Le hanno affidato un bambino di un mese e mezzo, che lei tiene con sé giorno e notte, facendogli da mamma.
Spero che il mio Mei Tai le sia d'aiuto.


In questa foto l'altra mia sorella con Anastasia.

lunedì 14 marzo 2011

Ballerina piccolina




Dopo la Ballerina al piano ecco la cicciottina con lo stesso tutù!

martedì 8 marzo 2011

Mimosa e neve


Foto scattata a Granada il 23 gennaio scorso: mimosa fiorita e neve.
Auguri a tutte le donne

lunedì 7 marzo 2011

Gradazioni di rosa

Dopo gradazioni di azzurro ecco gradazioni di rosa




sabato 5 marzo 2011

Bello come l'incontro fortuito su un tavolo operatorio di una macchina da cucire con un ombrello

Ieri sera sono andata qui.

Aspettando Filippe Daverio
Introduzione con Viola e Violino
L'incontro
Spiegazione del titolo dadaista:
Poema dadaista: "Prendete un giornale. Prendete delle forbici. Scegliete nel giornale un articolo che abbia la lunghezza che contate di dare al vostro poema. Ritagliate l’articolo. Ritagliate quindi con cura ognuna delle parole che formano questo articolo e mettetele in un sacco. Agitate piano. Tirate fuori quindi ogni ritaglio, uno dopo l’altro, disponendoli nell’ordine in cui hanno lasciato il sacco. Copiate coscienziosamente.”

Filippe Daverio con la sua cultura e dialettica eccellenti mi ha, ovviamente, conquistata.
Una piccola chicca della serata:
L'interpretazione delle opere di Marcel Duchamp:
  1. Innanzitutto era, e gli europei se ne erano accorti, una provocazione
  2. Gli americani sono boccaloni e lo hanno preso ad literam
  3. Duchamp rappresenta il concetto di modernità rompendo con il passato

La modernità non risiede nei modi della comunicazione, perché anche se lenti sono sempre esistiti, la modernità non risiede nel saper volare, bensì si entra nel peridodo moderno dal momento in cui si produce più di quanto si riesca usare. Ed è allora che ci possiamo circondare di cose inutili, che nel loro residuo di inutilità hanno un residuo di poeticità, ed è in quest'ottica che vanno interpretate le provocazioni di Marcel Duchamp.